Notizie

Rinnovabili offshore: potenziale da 90 GW, ma un solo progetto attivo

foto PixabayIl potenziale di produzione di energia green dai primi impianti di eolico offshore in Italia potrebbe arrivare a 8,5 GW già al 2030, ovvero il 7% del fabbisogno elettrico nazionale. Lo ha affermato ieri Aero, l’associazione delle Energie Rinnovabili Offshore, in un lungo convegno alla Camera dei Deputati, durante il quale il mondo politico, istituzionale, delle aziende e anche dell’associazionismo ambientale, ha discusso sulle potenzialità di questa - ancora inesplorata in Italia - forma di energia. 

Progetti energetici transfrontalieri offshore: la guida UE sugli investimenti collaborativi

Incentivi energia rinnovabile: quindicesima procedura di accesso a registri e aste

Incentivi rinnovabili - Foto di Ricardo Esquivel da PexelsAl via i nuovi bandi GSE di accesso agli incentivi per gli impianti a fonti rinnovabili. Dopo lo scarso seguito del precedente bando, con circa 300 MW assegnati a impianti eolici on shore, fotovoltaici e idroelettrici, il Gestore dei Servizi Energetici pubblica i sette avvisi della quindicesima procedura di Aste e Registri del decreto del 4 luglio 2019.

Firmato il decreto FER 2, cosa finanziano gli incentivi per le rinnovabili innovative

Come funziona la super deduzione per le nuove assunzioni a tempo indeterminato

Lavoro - Photo credit: Foto di Edmond Dantès da PexelsCon la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del decreto firmato il 25 giugno dal ministro dell'Economia Giancarlo Giorgetti, di concerto con la ministra del Lavoro Marina Calderone, si sblocca la deduzione maggiorata a sostegno dell'occupazione. La maxi deduzione è stata prevista dal decreto legislativo 216-2023 che attua il primo modulo di riforma delle imposte sul reddito delle persone fisiche.

Incentivi assunzioni, premi produttività, fringe benefit: le novità della legge di Bilancio 2024

Al via l’Ecobonus – Retrofit, l’incentivo per l’installazione di impianti a Gpl o a metano

Ecobonus 2024 - Foto di InstaWalliIl Ministero delle Imprese e del Made in Italy (MIMIT) ha reso noti i termini per la prenotazione dell’ultima tipologia di contributi previsti dall’Ecobonus 2024. Si tratta degli incentivi per l’acquisto e l’installazione di impianti di alimentazione a GPL su veicoli M1, che si vanno a sommare a quelli per l'acquisto di veicoli (auto, moto e veicoli commerciali) meno inquinanti e a quelli destinati a Taxi e Ncc.

La politica industriale dell’automotive Made in Italy tra elettrico e incentivi

Horizon Europe, 48 milioni per cloud collaborativo dedicato al patrimonio culturale

The Cultural Heritage Cloud - Photo cfredit: European CommissionNell'ambito del programma Horizon Europe, si è aperta una nuova call per sostenere i progetti finalizzati al miglioramento degli strumenti all'interno dello European Collaborative Cloud for Cultural Heritage. Ecco tutto quello che c'è da sapere sui bandi per implementare l'infrastruttura digitale che collega istituzioni e professionisti del patrimonio culturale operativi a livello europeo.

Horizon Europe, come cambia il work programme 2023-2024

DL Coesione, Zone Logistiche Semplificate: 80 milioni al tax credit e estensione a Marche e Umbria

Foto di Pexels da PixabayIl Decreto Coesione mette mano anche alle Zone Logistiche Semplificate (ZLS). Da un lato si prevedono 80 milioni di euro per il credito d’imposta a supporto degli investimenti delle imprese insediate nelle ZLS. Dall’altro si estende l’opportunità di istituire le ZLS anche alle due regioni che fino ad ora erano rimaste escluse sia da questa tipologia di “zona speciale”, sia dalla ZES unica Sud.

Guida al decreto Coesione

In vigore la legge di conversione del Decreto Coesione: la riforma della governance e i nuovi incentivi

Foto di Pixabay da PexelsDagli incentivi per le assunzioni e per l'avvio di nuove imprese fino ai fondi per cultura, scuola e rigenerazione urbana, passando per mini contratti di sviluppo, sostegno alla ricerca nel Mezzogiorno e rilancio dei siti industriali al Sud. Cosa prevede il testo della legge n. 95-2024, conversione del decreto Coesione, pubblicata in Gazzetta ufficiale.

Quale Politica di Coesione dopo l'esperienza del PNRR?

Materie prime critiche: in GURI il decreto per le concessioni minerarie

Miniera - Foto di Łukasz Tekieli da PixabayE' stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto per le concessioni minerarie (DL 84-2024) che introduce disposizioni urgenti sulle materie prime critiche di interesse strategico. Obiettivo: assicurare una catena di approvvigionamento delle materie prime critiche sicura e di rapida attuazione e promuoverne il riciclo, coerentemente con il Regolamento UE 2024/1252 e con il capitolo REPowerEU del PNRR, che prevede un investimento ad hoc per l’urban mining e le critical raw materials.

Cosa prevede il capitolo REPowerEU, la settima Mission del PNRR

Consultazione UE, come l'intelligenza artificiale rivoluziona il settore finanziario

Consultazione AI nel settore finanziario - Foto di Tung Nguyen da PixabayAperta la consultazione volta a raccogliere il contributo di vari stakeholders sull'uso dell'intelligenza artificiale (IA) nel campo della finanza. C'è tempo fino al 13 settembre per inviare i feedback.  

Dai supercomputer agli investimenti, le misure in arrivo per startup e PMI dell'IA

Digital Europe, in arrivo le nuove call per favorire la trasformazione digitale

Digital Europe Quarta tornata call 2024 - Foto di Joshua Sortino su UnsplashSi aprirà il prossimo 4 luglio una nuova tornata di bandi nell'ambito di Digital Europe, il programma di finanziamento europeo che punta a favorire la transizione digitale dell'Unione. A disposizione un budget complessivo che supera i 100 milioni di euro. 

Horizon Europe: dal Cloud all'IoT i nuovi bandi per ricerca e innovazione

Piano Mattei: in arrivo i fondi SIMEST e CDP

Foto di Thirdman da PexelsCon il varo del DL Infrastrutture 2024 da parte del Consiglio dei Ministri (CdM) di ieri, si dovrebbe attuare anche una parte rilevante del Piano Mattei che era stata annunciata nei mesi passati dal governo. Si tratta della messa in campo di strumenti finanziari che fanno capo al Gruppo CDP a sostegno dell’operatività delle imprese italiane nel continente africano. Tra questi figura anche il Fondo 394 gestito da SIMEST, al cui interno verrà creato un Plafond Africa.

Cosa prevede il Piano Mattei?

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.