I bandi per partecipare alle fiere

 

Foto di Credit Commerce da PixabayDagli incentivi nazionali, a quelli delle regioni e del sistema camerale, sono diversi i bandi aperti o che stanno per aprire che erogano finanziamenti e contributi a fondo perduto per partecipare alle fiere.

C’è ancora tempo per richiedere i voucher D-TEM

Anche se la situazione del Covid è ancora in completa evoluzione, in questi mesi non mancano i bandi che aiutano le imprese a prender parte alle fiere, anche quelle in Italia, assicurando la copertura parziale o totale dei costi di partecipazione.

Nella maggior parte dei casi si tratta di contributi a fondo perduto (che pertanto non vanno restituiti). In altri casi ci sono invece a disposizione finanziamenti agevolati.

I contributi nazionali per la partecipazione alle fiere

Partendo da quest’ultima categoria, l’agevolazione che ciascuna impresa interessata a partecipare alle fiere deve assolutamente conoscere è quella erogata da SIMEST a valere sul Fondo 394 per l’internazionalizzazione.

Tra le sette linee di intervento del Fondo, infatti, ce n'è una volta appunto a sostenere la partecipazione delle imprese a fiere, mostre, missioni di sistema e eventi promozionali (anche virtuali) per promuovere il proprio business su nuovi mercati internazionali.

L’agevolazione prevede un finanziamento agevolato che può coprire fino al 100% delle spese preventivate (fino però a un massimo del 15% dei ricavi dell'ultimo esercizio). Come per tutti gli incentivi, anche in questo caso c’è chiaramente un importo massimo finanziabile che è pari a 150mila euro. 

Tradizionalmente l’agevolazione consiste in un puro finanziamento agevolato. Data la crisi causata dal Covid, però, fino al 31 dicembre 2021 le imprese interessate potranno anche ottenere una quota del finanziamento a fondo perduto fino al 25%.

Attualmente  il Fondo è chiuso, dopo che a giugno sono esaurite le risorse. Ma dal 28 ottobre sarà nuovamente possibile fare domanda di contributo.

Oltre ai contributi SIMEST per le fiere, a livello nazionale ci sono anche altri bandi che aiutano le imprese di determinati settori a partecipare alle manifestazioni fieristiche. Ad esempio fino ai primi giorni di ottobre le imprese del vino possono accedere ad un bando da oltre 20 milioni di euro che eroga un contributo a fondo perduto fino all’80% delle spese sostenute anche per prender parte a manifestazioni, fiere ed esposizioni di importanza internazionale.

I contributi delle regioni per le fiere

Accanto agli incentivi nazionali, ci sono poi quelli erogati dalle Regioni e dalle Province autonome, alcune delle quali hanno adottato bandi annuali che finanziano proprio la partecipazione a fiere.

Attualmente tra quelli aperti ce ne è uno rivolto alle imprese della provincia di Bolzano, a cui è possibile accedere fino a fine mese.

CCIAA: agevolazioni per partecipare alle fiere

Infine oltre ai bandi nazionali e regionali, ci sono quelli gestiti dalle camere di commercio. Da nord a sud, attualmente gli avvisi aperti che sostengono la partecipazione alle fiere (anche in formato digitale) sono oltre quindici. Pur con qualche variazione, in genere parliamo sempre di bandi che rimborsano spese come la quota di iscrizione alla fiera e la locazione e allestimento degli spazi espositivi. Da verificare di volta in volta, invece, se il bando riguarda solo le fiere con qualifica internazionale (incluse quelle che si svolgono in Italia) o anche quelle nazionali.

In Lombardia sono diverse le camere di commercio che in questo momento hanno procedure attive per concedere contributi per la partecipazione a fiere. Tra i più ricchi vi è quello promosso dalla CCIAA di Brescia. Ma opportunità analoghe le hanno anche le imprese varesine e mantovane e, sempre al nord, anche le aziende del vicentino, del modenese, così come quelle di Savona, Imperia e La Spezia. 

Spostandosi al centro, è la Toscana ad avere in questo momento il maggior numero di CCIAA con bandi aperti per partecipare a fiere. Ma contributi fiere simili sono disponibili, ad esempio, anche per le imprese di praticamente tutte le province abruzzesi.

Infine a sud sono aperti i bandi delle CCIAA di Napoli e Caserta. Ma opportunità analoghe le hanno attualmente, ad esempio, anche le imprese di Nuoro o quelle di Foggia.

Per visualizzare tutti i bandi delle CCIAA con i contributi fiere, consulta la banca dati di FASI

Guida alla banca dati di FASI

Foto di Credit Commerce da Pixabay

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.