Recovery plan: Patuanelli, 27 miliardi per la Trasformazione 4.0

Transizione 4.0 Recovery planGrazie alle risorse del Recovery Fund nei prossimi 5 anni l'Italia investirà oltre 27 miliardi di euro per la Transizione 4.0. Lo ha annunciato il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli.

Fuga di notizie sul Recovery plan: Amendola fa chiarezza sulle priorita' di spesa

Il ministro ha spiegato che le risorse europee, in arrivo dal 2021 in poi, saranno utilizzate per rafforzare il pacchetto 4.0. Ma vediamo più nel dettaglio le proposte del MISE per l'utilizzo delle risorse del Recovery Fund in ambito 4.0.

> Ecobonus, Vehicle to Grid e mobilita’ sostenibile nel Recovery Plan

Transizione 4.0: misure fiscali, digital transformation, macchinari innovativi e cybersecurity

Il Ministero per lo Sviluppo economico propone di sostenere gli investimenti in tecnologie abilitanti la transizione 4.0 e green sia attraverso misure fiscali generali che con misure mirate caratterizzate da tempi istruttori contenuti.

Si suggerisce quindi di prorogare e potenziare le misure fiscali generali previste dal Piano Transizione 4.0, con particolare attenzione al credito d’imposta per i beni strumentali tradizionali e tecnologicamente avanzati e al credito d’imposta per le spese in ricerca, sviluppo, innovazione e design.

> Transizione 4.0: come funziona il credito d'imposta ricerca, sviluppo, innovazione e design

Le risorse del Recovery Fund potrebbero poi essere impegnate per dare continuità ad altri strumenti agevolativi esistenti, tra cui il nuovo regime di aiuto per favorire la digital transformation dei processi produttivi delle PMI. Si tratta di mix agevolativo sotto forma di contributo e finanziamento agevolato finalizzato a sostenere la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi delle piccole e medie imprese.

A questo si aggiungono le agevolazioni per i macchinari innovativi - nella forma del contributo in conto impianti e del finanziamento agevolato - per sostenere la realizzazione, nei territori delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, di programmi di investimento per favorire gli investimenti innovativi in chiave Impresa 4.0 e la transizione verso l'economia circolare delle imprese del Mezzogiorno.

> Nuovo bando Macchinari innovativi: risorse esaurite in un giorno

Il MISE propone di ricorrere ai fondi europei anche per favorire l’aggiornamento o la realizzazione ex novo di soluzioni tecnologiche a supporto delle attività di impresa con attenzione specifica agli aspetti di cybersecurity. Le risorse del Recovery Fund potrebbero essere impegnate per l'erogazione di contributi a fondo perduto e/o prestiti per l’innovazione nel settore ICT; l'obiettivo è sostenere lo sviluppo del quadro nazionale di certificazione della cybersecurity per prodotti, servizi (Cybersecurity act).

> Cybersecurity: le nuove regole per l'Europa

Nuova Sabatini per rilanciare gli investimenti innovativi delle imprese

Nel documento del MISE sulle progettualità per il Recovery fund, la Nuova Sabatini - l’agevolazione che sostiene gli investimenti per acquistare o acquisire in leasing macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, software e tecnologie digitali - è presente sia nel capitolo dedicato alla Trasformazione 4.0 (con un importo complessivo di oltre 27,1 miliardi di euro) che in quello sull'accesso al credito e liquidità per le imprese (con un importo di 6,5 miliardi di euro).

Sul fronte della transizione 4.0, ricordiamo che la Legge di Bilancio 2020 ha previsto per le micro e piccole imprese del Mezzogiorno una maggiorazione del contributo statale - nella misura del 100% - per gli investimenti in chiave Industria 4.0, la cosiddetta Sabatini Sud. In base alle modifiche introdotte dal dl Semplificazioni, i contributi statali maggiorati previsti dalla Sabatini Sud possono essere erogati in un'unica soluzione.

Inoltre, dal 2020 la Nuova Sabatini può essere utilizzata per l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, a basso impatto ambientale, nell’ambito di programmi finalizzati a migliorare l’ecosostenibilità dei prodotti e dei processi produttivi.

Nel capitolo sull'accesso al credito e liquidità per le imprese, il MISE propone una serie di interventi, tra cui il rifinanziamento della Nuova Sabatini allo scopo di sostenere l’accesso a finanziamenti bancari e al leasing per l’acquisizione di beni strumentali.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.