Cloud Italia: in arrivo la gara per il Polo Strategico Nazionale

 

Cloud italiaIn base alle tempistiche individuate dalla Strategia Cloud Italia - presentata oggi dal ministro per l’Innovazione tecnologica e la Transizione digitale Vittorio Colao - entro la fine dell'anno sarà pubblicato il bando di gara per realizzare la nuova infrastruttura informatica a servizio della PA.

PNRR e banda ultralarga: aperta la consultazione sul Piano Italia a 1 Giga  

In linea con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e il piano Italia Digitale 2030, la Strategia Cloud Italia fornisce l’indirizzo strategico per l’implementazione e il controllo di soluzioni cloud nella pubblica amministrazione.

Le priorità della Strategia Cloud Italia

Scopo della strategia è favorire - mediante l’approccio cloud first - l’adozione delle tecnologie cloud da parte del settore pubblico, nel rispetto dei principi di tutela della privacy e delle raccomandazioni delle istituzioni europee e nazionali.

L'obiettivo è assicurare l’autonomia tecnologica dell'Italia, garantendo il controllo sui dati e aumentare la resilienza dei servizi digitali.

La strategia si muove lungo tre direttrici fondamentali:

  • la creazione del Polo Strategico Nazionale (PSN), un’infrastruttura nazionale per l’erogazione di servizi cloud, la cui gestione e controllo di indirizzo siano autonomi da fornitori extra-UE
  • un percorso di qualificazione dei fornitori di cloud pubblico e dei loro servizi per garantire che le caratteristiche e i livelli di servizio dichiarati siano in linea con i requisiti necessari di sicurezza, affidabilità e rispetto delle normative rilevanti
  • lo sviluppo di una metodologia di classificazione dei dati e dei servizi gestiti dalle pubbliche amministrazioni, per permettere una migrazione di questi verso la soluzione cloud più opportuna (PSN o cloud pubblico qualificato)

Cloud italia

Polo Strategico Nazionale: come funzionerà?

La creazione di un Polo Strategico Nazionale (PSN) è condotta dal Dipartimento per la trasformazione digitale. L’infrastruttura sarà gestita da un operatore economico selezionato attraverso l’avvio di un partenariato pubblico-privato ad iniziativa di un soggetto proponente.

Il Polo sarà distribuito geograficamente sul territorio nazionale presso siti opportunamente identificati, per garantire adeguati livelli di continuità operativa e tolleranza ai guasti.

PSN

Obiettivo del PSN è di ospitare i dati ed i servizi critici e strategici di tutte le amministrazioni centrali (circa 200), delle Aziende Sanitarie Locali (ASL) e delle principali amministrazioni locali (Regioni, città metropolitane, comuni con più di 250mila abitanti).

Le amministrazioni interessate ai servizi del PSN, anche sulla base dei risultati del censimento condotto da AgID nel 2020, sono state suddivise in tre gruppi.

Nel 2021 la gara per il cloud nazionale

La strategia sarà messa in atto in tre fasi:

  • pubblicazione del bando di gara per la realizzazione del PSN entro la fine del 2021
  • aggiudicazione e realizzazione del PSN entro la fine del 2022
  • dalla fine del 2022 dovrà iniziare la migrazione della PA verso il PSN, da concludersi entro la fine del 2025

Tempistiche

Consulta la Stregia Cloud Italia

Consulta la presentazione

Slide a cura del Dipartimento per la trasformazione digitale

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.