Una call per startup e PMI con soluzioni all’avanguardia per economia circolare e bioeconomia

 

Call startup e PMI - Photo by ThisIsEngineering from PexelsIl bando, lanciato da DigiCirc, intende selezionare soluzioni innovative di economia circolare in risposta a sei specifiche sfide: prodotti farmaceutici, tessuti e packaging, edilizia e materiali da costruzione, prodotti elettrici ed elettronici, energia da biomassa e biocarburanti, macchinari e attrezzature.

In arrivo un bando da 2 miliardi per l’economia circolare

La call si rivolge a consorzi composti da piccole e medie imprese e startup in grado di utilizzare strumenti digitali e applicare soluzioni all'avanguardia nell'economia circolare affrontando sfide specifiche nel campo della bioeconomia.

Si tratta, nel dettaglio, di sei sfide chiave:

  1. Prodotti farmaceutici: sviluppare prodotti e servizi basati su tecnologie digitali e informazioni aggiornate per aumentare la sostenibilità, la circolarità e l'efficacia nel settore farmaceutico affrontando le esigenze e le sfide significative di questo settore;
  2. Tessuti, abbigliamento e packaging: creare soluzioni, prodotti e servizi per promuovere la circolarità e la sostenibilità per i tessuti, l'abbigliamento e l'imballaggio, utilizzando la digitalizzazione o le tecnologie digitali, offrendo opzioni innovative e aumentando la consapevolezza dei consumatori sulla sostenibilità;
  3. Materiali da costruzione, costruzioni e altri prodotti forestali: creare soluzioni, prodotti, strumenti e servizi per aumentare l'efficienza, la sostenibilità e la circolarità nei materiali da costruzione, nell'edilizia e in altri prodotti forestali applicando la digitalizzazione e le tecnologie digitali.
  4. Prodotti elettronici e elettrici: sviluppare soluzioni per migliorare l'efficacia delle tecnologie digitali nel settore dell'elettronica e dei prodotti elettrici, aumentando e ottimizzando circolarità e sostenibilità;
  5. Energia da biomassa e biocarburanti, perdite di alimenti e mangimi e rifiuti per il compostaggio: creare soluzioni basate su tecnologie digitali per affrontare le sfide della sostenibilità nell'energia da biomassa e nei biocarburanti, perdite di alimenti e mangimi e rifiuti per scopi di compostaggio in materia di sostenibilità e circolarità dei combustibili;
  6. Macchinari, attrezzature, veicoli a motore e componenti: creare soluzioni, prodotti e servizi basati su tecnologie digitali per rendere più efficaci, sostenibili e circolari macchinari e attrezzature, veicoli a motore e componenti.

Cosa offre la call DigiCirc

Le PMI avranno l'opportunità di utilizzare la piattaforma di matchmaking DigiCirc, progetto finanziato dal programma Horizon 2020, per cercare altre imprese nel caso in cui abbiano bisogno di un partner per creare un consorzio.

I consorzi selezionati otterranno un finanziamento fino a 20mila euro e l'opportunità di integrare un programma di supporto all'innovazione altamente intensivo della durata di 12 settimane.

Al termine del programma di accelerazione, 5 consorzi saranno selezionati per ricevere un ulteriore finanziamento di 100mila euro. A quel punto, avranno fino a 6 mesi a disposizione per sviluppare il loro prototipo ed effettuare test in un ambiente operativo in vista di un lancio commerciale.

Il bando sarà aperto fino al 10 novembre.

Bandi europei 2021 per ambiente, energia e clima: quasi 600 milioni a disposizione

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.