Dalle Regioni ristori a professionisti, lavoratori autonomi e partite IVA

 

Ristori professionistiOltre alla nuova tranche di contributi a fondo perduto prevista dal dl Sostegni bis, i lavoratori autonomi e le partite IVA possono contare su una serie di misure regionali per affrontare le conseguenze che la pandemia Covid-19 ha avuto sulle rispettive attività. Ecco una panoramica.

Sostegni bis: via alla seconda tranche di contributi a fondo perduto

L'accesso agli aiuti - che prevedono l'erogazione di contributi a fondo perduto ma anche di finanziamenti - è regolamentato da appositi bandi regionali, di cui vi proponiamo una panoramica.

Basilicata: contributi per sostenere le attività ferme

In Basilicata è aperto fino al 31 luglio 2021 un bando - finanziato dal PO FESR 2014-2020 - a sostegno delle attività che hanno avuto maggiori ricadute negative derivanti dai provvedimenti per il contenimento della pandemia da Covid-19, tra cui: fotografi, musicisti, fiorai, wedding planner e tatuatori.

Le risorse a disposizione ammontano a circa 10 milioni di euro e l'agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto compreso tra 2mila e 10mila euro.

Lombardia: bando per il rafforzamento patrimoniale

L'8 luglio scattano i termini per partecipare al nuovo bando da 140 milioni di euro della Lombardia finalizzato a sostenere le PMI e i liberi professionisti che vogliono rafforzare la propria struttura patrimoniale e che intendano investire sul proprio sviluppo e rilancio.

I liberi professionisti possono richiedere un contributo pari al 30% dell’aumento di capitale, mentre le PMI possono richiedere anche ad un finanziamento a medio-lungo termine. Le domande devono essere presentate entro l'8 novembre 2021.

Puglia: contributi ai lavoratori autonomi dello spettacolo

La Regione Puglia ha stanziato 4 milioni di euro - a valere sul PO FSE 2014-2020 - per far fronte alla crisi che sta investendo i lavoratori autonomi dello spettacolo.

C'è tempo fino al 13 luglio 2021 per presentare istanza di agevolazione, che sarà concessa nella forma di sovvenzione a fondo perduto, nella misura di una somma forfettaria di 2mila euro.

Veneto: finanziamenti per innovazione e liquidità

Aperto fino al 26 luglio il bando della Regione Veneto da 8 milioni di euro a sostegno dei progetti di innovazione di imprese e liberi professionisti.

Per i liberi professionisti, le associazioni professionali, gli studi associati e le società tra professionisti sono agevolabili gli interventi di innovazione o trasformazione digitale dell’attività professionale. Gli interventi devono obbligatoriamente prevedere la realizzazione di investimenti innovativi, volti ad aumentare il livello di efficienza e/o di flessibilità nello svolgimento dell’attività professionale.

Le agevolazioni vengono concesse in forma mista di contributo a fondo perduto e finanziamento agevolato.

Inoltre, fino al 31 dicembre 2021 è possibile partecipare ad un altro bando regionale - da 50 milioni di euro - che prevede la concessione di finanziamenti agevolati per esigenze di liquidità delle imprese e dei professionisti colpiti dall’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Coronavirus: i contributi delle Regioni per famiglie e imprese

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.