Pacchetto famiglia: INPS, nuovi chiarimenti su bonus bebe' e asili nido

 

Manovra 2020: chiarimenti INPS bonus bebè e bonus asili nidoNuovi chiarimenti dall'INPS in merito al bonus bebè per nascite, adozioni o affidamenti preadottivi e al bonus asili nido. Ecco una panoramica delle circolari relative alle due misure.

Manovra: novita' sul pacchetto famiglia e misure per disabilita'

I chiarimenti del Fisco su bonus bebè 

Bonus bebè 2021, modalità di presentazione delle domande

L'INPS, con il messaggio n. 918 del 3 marzo 2021, comunica che è online la procedura per presentare la domanda per il bonus bebè per ogni figlio nato o adottato dal 1° genaio al 31 dicembre 2021. In via transitoria, al fine di evitare un eventuale pregiudizio del diritto dei potenziali beneficiari, la domanda va presentata entro 90 giorni dall'evento, che sia nascita, adozione o affidamento. Per gli eventi avvenuti a partire dal 1° gennaio 2021, i 90 giorni decorrono dal 3 marzo 2021. Il termine ultimo per presentare la domanda è la fine del mese precedente a quello di compimento del primo anno di vita del bambino o del primo anno di ingresso nel nucleo familiare. 

Bonus bebè 2021, promemoria rinnovo ISEE

Con il messaggio n. 4819 del 22 dicembre 2020, l'INPS ha fornito un promemoria per i genitori che hanno ottenuto l’assegno di natalità nel corso del 2020: è necessario procedere con il rinnovo ISEE a partire dal 1° gennaio per calcolare correttamente le somme a cui si ha diritto. Chi non presenta la DSU aggiornata riceve l’importo minimo pari a 80 euro, 96 euro in caso di secondo figlio o seconda figlia.

Rinnovo ISEE entro fine d'anno per anni precedenti al 2020

In precedenza, il messaggio n. 4679 dell'11 dicembre 2020 dell’INPS ha ricordato ai soggetti beneficiari del bonus bebè, richiesto negli anni precedenti il 2020, la necessità di rinnovare l’ISEE entro il 31 dicembre ai fini dell’erogazione delle mensilità riferite all’anno in corso.

La domanda di assegno si presenta di regola una sola volta, solitamente nell’anno di nascita o di adozione del figlio, ma la DSU deve essere rinnovata, ai fini della verifica dell’ISEE, per ciascun anno di spettanza del beneficio, pena la sospensione dell’erogazione dell’assegno.

Bonus bebè: criteri e casi di particolare spettanza

Con il messaggio n. 3104 dell’11 agosto 2020 l'INPS fornisce nuove precisazioni sui criteri istruttori relativamente alle domande di assegno di natalità riferite agli eventi di nascite, adozioni e affidamenti preadottivi avvenuti nelle diverse annualità (dal 2017 al 2020). L'Istituto, con questa comunicazione, definisce, inoltre, nuove indicazioni in merito alla sospensione del decorso dei termini previsti dal decreto Cura Italia a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. 

Domande bonus bebè: come funziona la procedura online

Con il messaggio 1099-2020 pubblicato l'11 marzo 2020, l'Istituto ha invece illustrato le modalità di presentazioni delle domande, dopo che con la circolare 26-2020 aveva già illustrato le novità relative a quest’anno. Anche in questa comunicazione, l’INPS ricorda che ora l’assegno è diventato universale, quindi viene erogato a tutti ma con importo diversificato in relazione all’ISEE minorenni.

Le novità introdotte dal messaggio INPS riguardano la procedura online di acquisizione delle domande per usufruire del bonus bebè 2020. La procedura è raggiungibile attraverso il sito www.inps.it, digitando nel motore di ricerca “Assegno di natalità”. 

Il potenziamento del bonus bebè

L'INPS, con la circolare n. 26 del 14 febbraio 2020, ha provveduto ad introdurre dei chiarimenti a proposito del potenziamento del bonus bebè. Il contributo, in origine assegnato per ogni figlio nato o adottato dal 1° gennaio 2019 al 31 dicembre 2019, sarà erogato anche per tutti i nuovi nati nel 2020. 

Il bonus, riconosciuto per la durata di 12 mesi, è valido fino al compimento del primo anno di età o del primo anno di ingresso in famiglia a seguito dell’adozione del bambino in favore dei nuclei familiari con ISEE superiori alla soglia di 40mila euro o in assenza di ISEE.

INPS: i chiarimenti sul bonus nido 2020

Istruzioni per bonus nido 2020

Un altro provvedimento per le famiglie, inserito nell'ultima Legge di Bilancio è il bonus asili nido. Con la circolare 27/2020 dello scorso 14 febbraio, l'INPS ha definito modalità e termini di accesso al contributo per gli asili nido, potenziato grazie alla Manovra 2020. Lo strumento vede un raddoppiamento del valore dei voucher per le famiglie, erogabile per un massimo di 3 anni, da 1.500 euro fino a 3.000 euro per le famiglie con ISEE fino a 25mila euro ed un incremento pari a mille euro per i nuclei che hanno fino a 40mila euro di ISEE.

Bonus nido e permesso di soggiorno

Con il messaggio n. 4768 del 18 dicembre 2020 l’Istituto fornisce le istruzioni da seguire per le domande relative agli stranieri che non sono in possesso di permesso di soggiorno di lungo periodo. Si stabilisce che saranno accettate le nuove domande di bonus asilo nido presentate entro la fine dell’anno 2020 anche dai soggetti stranieri residenti nel nostro Paese, titolari di permesso di soggiorno, a prescindere dalla tipologia di tale permesso.

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.