Sisma L'Aquila: bandi per rafforzare cultura e offerta turistica

 

ReStart L'Aquila - Image by photogrammer7 from Pixabay Cultura, spettacolo, creatività e turismo sono al centro dei bandi 2019 del fondo ReStart, il programma che prevede che una parte delle risorse destinate alla ricostruzione sia utilizzata per lo sviluppo delle potenzialità culturali e la promozione dei servizi turistici del cratere 2009.

Sisma Centro Italia - Bando Inail per sicurezza lavoro: ecco l’ordinanza

Il Programma di sviluppo Restart, previsto dalla Legge n. 125 del 6 agosto 2015, ha messo a disposizione una dotazione finanziaria di 219,7 milioni di euro per la ripresa delle attività produttive nell'area abruzzese colpita dal sisma del 2009.

Il Programma di sviluppo mira ad assicurare effetti positivi di lungo periodo in termini di:

  • valorizzazione delle risorse territoriali, produttive e professionali endogene;
  • ricadute occupazionali dirette e indirette;
  • incremento dell’offerta di beni e servizi connessi al benessere dei cittadini e delle imprese.

I bandi 2019, che mettono a disposizione 2,5 milioni di euro, si concentrano in particolare sui progetti culturali e di promozione turistica del territorio

Edilizia scolastica - via al bando per le zone colpite dal sisma in Centro Italia

Cosa prevedono i bandi

Aperto fino al 15 ottobre il primo bando, dedicato alla promozione a livello nazionale e all’estero delle attività realizzate localmente, anche attraverso iniziative di coproduzione artistica, collaborazione e scambio.

Possono presentare domanda le Istituzioni e Associazioni culturali del territorio aquilano, riconosciute dal MiBAC nell’ambito del Fondo Unico per lo Spettacolo (FUS).

Progettualità e creatività sono invece le parole chiave al centro degli altri tre avvisi, dedicati rispettivamente a: 

  • azioni volte a sostenere idee progettuali di eccellenza in grado di consolidare ulteriormente le vocazioni culturali, sociali e turistiche del Comune dell’Aquila: possono partecipare organizzazioni senza scopo di lucro, imprese e cooperative che operano nel settore culturale e della comunicazione, istituti di formazione;
  • sviluppo di idee imprenditoriali creative: rivolto a organizzazioni senza scopo di lucro e imprese che operano nel settore culturale;
  • progettualità con ricaduta negli altri Comuni dell'area del Cratere: possono partecipare Comuni, soggetti pubblici e privati quali organizzazioni senza scopo di lucro, imprese, cooperative, purché operino nel settore culturale, turistico e sociale.

La scadenza per la presentazione delle domande nel caso dei tre avvisi è fissata al 30 settembre.

Per leggere l'articolo prego
accedi o iscriviti

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.