Mutuo prima casa per i giovani, online il modulo per la richiesta

 

Foto di Ketut Subiyanto da PexelsDisponibile sul sito della Consap il modulo aggiornato per richiedere le agevolazioni sul mutuo prima casa, un’agevolazione riservata ai giovani under 36. La domanda va presentata entro il 30 giugno 2022.

Cosa prevede il decreto Sostegni bis

La misura è stata introdotta dal decreto Sostegni bis o decreto Imprese (dl n. 73-2021), che ha ampliato la platea delle categorie prioritarie previste dal Fondo di garanzia per la prima casa, includendo tutti i giovani under 36, e ha incrementato la percentuale di copertura della garanzia portandola all’80%.

Chi rispetta i requisiti potrà accedere all'agevolazione presentando ad una delle banche o degli intermediari finanziari aderenti il modulo scaricabile dal sito della Consap, o dai siti del Mef e dell'Abi, allegando un documento d'identità e la dichiarazione ISEE.

Come presentare richiesta per mutui prima casa giovani?

La richiesta dell’agevolazione mutuo prima casa si lega a tre tipologie di acquisto: acquisto "semplice", acquisto con interventi di ristrutturazione con accrescimento dell’efficienza energetica e acquisto con accollo da frazionamento da costruttore.

Nel modulo va dichiarato di "non essere proprietario/i di altri immobili a uso abitativo, salvo quelli di cui il/i sottoscritto/i abbia/abbiano acquistato la proprietà per successione a causa di morte, e che siano in uso a titolo gratuito a genitori o fratelli". L’unità immobiliare non può essere un immobile di lusso e quindi non rientrare nelle categorie catastali A1, A8 e A9: abitazioni signorili, ville, castelli e palazzi.

Per avere la garanzia statale sull’80% della quota capitale bisogna appartenere a una di queste categorie:

  • coppia coniugata ovvero convivente more uxorio da almeno due anni, in cui almeno uno dei richiedenti non abbia compiuto trentasei anni;
  • famiglia monogenitoriale con figli minori (il mutuo è richiesto da: persona singola non coniugata, né convivente con l’altro genitore di nessuno dei propri figli minori con sé conviventi; persona separata/divorziata ovvero vedova, convivente con almeno un proprio figlio minore);
  • giovani che non abbiano compiuto trentasei anni e conduttori di alloggi di proprietà degli Istituti autonomi per le case popolari, o comunque denominati.

Una volta compilato e inviato il modulo, Consap deve comunicare entro 20 giorni alla banca l’ammissione del richiedente alla garanzia. La banca, a sua volta, entro 90 giorni comunica a Consap il perfezionamento del mutuo "garantito", o la mancata erogazione del mutuo. 

Mutuo prima casa giovani, a chi spetta?

Il decreto Sostegni bis introduce una sorta di bonus prima casa 'rafforzato' che estende lo schema relativo al Fondo garanzia mutui prima casa. 

Da un lato, le porte del Fondo si aprono agli under 36 -  in precedenza erano compresi i giovani di età inferiore ai 35 anni titolari di un rapporto di lavoro atipico - che, nel caso di ISEE non superiore a 40 mila euro, potranno fare domanda fino al 30 giugno 2022 per usufruire della garanzia dello Stato.

Dall'altro è previsto che, nei casi in cui venga erogato un mutuo superiore all'80% rispetto al prezzo d'acquisto dell'immobile, il Fondo elevi la garanzia concedibile dal fondo dal 50% all'80% della quota capitale. L’ammontare del finanziamento non deve comunque essere superiore a 250 mila euro.

Inoltre, la dotazione del Fondo di garanzia per la prima casa è incrementata di 290 milioni di euro per l'anno in corso  e di 250 milioni di euro per il 2022.

I giovani, in base al dl Sostegni bis, possono beneficiare anche dell'esenzione dalle imposte di registro, ipotecaria e catastale: questo intervento rappresenta un taglio rilevante alle tasse dovute in sede di stipula dell’atto di acquisto della prima casa. Parallelamente sono previste:

  • l'istituzione di un credito d'imposta di ammontare pari all'Iva corrisposta in relazione all'acquisto;
  • l’esenzione dall’imposta sostitutiva sul mutuo

Con il decreto è stato disposto, infine, il potenziamento del cosiddetto Fondo Gasparrini, il Fondo di solidarietà per i mutui per l’acquisto per la prima casa

Consulta il testo del decreto-legge n. 73-2021 in Gazzetta ufficiale 

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.