Fondo europeo difesa 2021-2027

Fondo europeo per la difesa 2021-2027Il Fondo europeo per la difesa 2021-2027 (European Defence Fund) è il nuovo programma pluriennale europeo per il settore che, con oltre 7,9 miliardi di euro, finanzia progetti di ricerca e sviluppo nel comparto europeo della difesa.

OBIETTIVI DEL PROGRAMMA

L’obiettivo generale del Fondo è promuovere la competitività, l’efficienza e la capacità di innovazione della base industriale e tecnologica di difesa europea (EDTIB) in tutta l’Unione, sostenendo la cooperazione transfrontaliera tra soggetti giuridici nell'UE (in particolare PMI e «mid.caps»), nonché rafforzando e migliorando la flessibilità sia delle catene di approvvigionamento che delle catene del valore della difesa e favorendo un migliore sfruttamento del potenziale industriale di innovazione, ricerca e sviluppo tecnologico in ogni fase del ciclo di vita industriale dei prodotti e delle tecnologie per la difesa.

In tale contesto gli obiettivi specifici del Fondo sono:

  • a) Sostenere la ricerca collaborativa che potrebbe migliorare sensibilmente le prestazioni delle capacità future in tutta l’Unione, al fine di massimizzare l’innovazione e introdurre nuovi prodotti e tecnologie per la difesa, comprese le tecnologie innovative per la difesa, e al fine di fare un uso più efficiente della spesa per la ricerca nel settore della difesa nell’Unione;
  • b) Sostenere lo sviluppo collaborativo di prodotti e tecnologie per la difesa, contribuendo in tal modo ad aumentare l’efficienza della spesa nel settore della difesa all’interno dell’Unione, conseguendo maggiori economie di scala, riducendo il rischio di inutili duplicazioni e, di conseguenza, favorendo la diffusione sul mercato di prodotti e tecnologie per la difesa europei e riducendo la frammentazione dei prodotti e delle tecnologie per la difesa in tutta l’Unione, che porti, in ultima analisi, a un incremento della standardizzazione dei sistemi di difesa e a una maggiore interoperabilità tra le capacità degli Stati membri.

LE AZIONI AMMISSIBILI

Le azioni ammissibili riguardano una o più delle seguenti attività:

  • a) Attività intese a creare, sostenere e migliorare conoscenze, prodotti e tecnologie, comprese le tecnologie innovative per la difesa, che possono esercitare effetti significativi nel settore della difesa;
  • b) Attività intese a migliorare l’interoperabilità e la resilienza, compresi la produzione e lo scambio protetti di dati, ad acquisire la padronanza di tecnologie critiche di difesa, a rafforzare la sicurezza dell’approvvigionamento o a consentire lo sfruttamento efficace dei risultati in relazione ai prodotti e alle tecnologie per la difesa;
  • c) Studi, quali studi di fattibilità, intesi a valutare la fattibilità di prodotti, tecnologie, processi, servizi e soluzioni nuovi o aggiornati;
  • d) La progettazione di un prodotto, di un componente materiale o immateriale o di una tecnologia per la difesa, la definizione delle specifiche tecniche in base alle quali è stata elaborata tale progettazione, incluse le prove parziali di riduzione del rischio in un ambiente industriale o rappresentativo;
  • e) Il prototipo di sistema di un prodotto, un componente materiale o immateriale o di una tecnologia per la difesa;
  • f) Il collaudo di un prodotto, di un componente materiale o immateriale o di una tecnologia per la difesa;
  • g) La qualificazione di un prodotto, di un componente materiale o immateriale o di una tecnologia per la difesa;
  • h) La certificazione di un prodotto, di un componente materiale o immateriale o di una tecnologia per la difesa;
  • i) Lo sviluppo di tecnologie o beni che aumentano l’efficienza durante il ciclo di vita dei prodotti e delle tecnologie per la difesa;

BENEFICIARI

Il Fondo è aperto alla partecipazione di membri dell’Associazione europea di libero scambio che sono membri del SEE, conformemente alle condizioni stabilite nell’accordo sullo Spazio economico europeo (paesi associati).

I destinatari e i subappaltatori coinvolti in un’azione hanno sede nell’Unione o in un paese associato e non sono soggetti al controllo da parte di un paese terzo non associato o di un soggetto di un paese terzo non associato, salvo specifiche deroghe normate dal Regolamento.

Le infrastrutture, le attrezzature, i beni e le risorse dei destinatari e dei subappaltatori coinvolti in un’azione che sono utilizzati ai fini di un’azione sostenuta dal Fondo sono situati nel territorio di uno Stato membro o di un paese associato per l’intera durata dell’azione, e le loro strutture di gestione esecutiva hanno sede nell’Unione o in un paese associato.

L’azione è effettuata da soggetti giuridici che cooperano nell’ambito di un consorzio di almeno tre soggetti giuridici idonei, con sede in almeno tre diversi Stati membri o paesi associati. Per l’intero periodo in cui è eseguita l’azione, almeno tre di tali soggetti giuridici idonei con sede in almeno due diversi Stati membri o paesi associati non devono essere controllati, direttamente o indirettamente, dallo stesso soggetto giuridico, né devono controllarsi a vicenda.

FORME DI FINANZIAMENTO

La Commissione attribuisce, mediante atti di esecuzione, il finanziamento a seguito di consultazioni aperte e pubbliche sulle tecnologie innovative per la difesa, nei settori di intervento definiti nei programmi di lavoro.

Il Fondo può fornire finanziamenti a norma del regolamento finanziario attraverso sovvenzioni, premi e appalti e, se opportuno considerate le specificità dell’azione, strumenti finanziari nell’ambito delle operazioni di finanziamento misto.

Prima della firma di un accordo di finanziamento, le proposte sono esaminate dalla Commissione, sulla base di un’autovalutazione etica elaborata dal consorzio, per individuare le azioni che sollevano serie questioni etiche, anche con riguardo alle condizioni in base alle quali devono essere effettuate le attività. Tali proposte sono soggette, se del caso, a valutazione etica.

Il Fondo finanzia fino al 100 % dei costi ammissibili delle attività.

Per le azioni di sviluppo i tassi di finanziamento sono maggiorati nei seguenti casi:

  • a) un’azione sviluppata nell’ambito di un progetto della PESCO può beneficiare di un tasso di finanziamento maggiorato di ulteriori 10 punti percentuali;
  • b) un’attività può beneficiare di un tasso di finanziamento maggiorato, se almeno il 10 % dei costi totali ammissibili dell’attività è destinato alle PMI con sede in Stati membri o in paesi associati e partecipanti all’attività in qualità di destinatari, subappaltatori o altri soggetti giuridici della catena di approvvigionamento
  • c) un’attività può beneficiare di un tasso di finanziamento maggiorato di ulteriori 10 punti percentuali se almeno il 15% dei costi totali ammissibili dell’attività è destinato a mid-caps con sede in Stati membri o in paesi associati.

L’aumento complessivo del tasso di finanziamento di un’attività in applicazione delle lettere a), b) e c) non supera i 35 punti percentuali. Il sostegno da parte del Fondo, comprensivo dei tassi di finanziamento maggiorati, non supera il 100 % dei costi ammissibili dell’azione.

L’Unione può sostenere gli appalti pre-commerciali attraverso l’attribuzione di una sovvenzione alle amministrazioni aggiudicatrici o agli enti aggiudicatori, che acquistano congiuntamente servizi di ricerca e sviluppo nel settore della difesa o coordinano le proprie procedure di appalto.

IL BUDGET

La dotazione finanziaria per l’attuazione del programma per il periodo compreso tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2027 e per la copertura dei rischi associati è di 7.953.000.000 EUR a prezzi correnti di cui:

  • 2.651.000.000 EUR per le azioni di ricerca;
  • 5.302.000.000 EUR per le azioni di sviluppo.
Soggetto gestore
Commissione Europea
Pubblicato
18 May 2021
Ambito
Europeo
Settori
ict, industria, trasporti
Stanziamento
€ 7 953 000 000
Finalita'
ammodernamento, innovazione, ricerca, sicurezza, sviluppo
Ubicazione Investimento
Europe

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.