Macerata: borse lavoro per l'occupazione giovanile qualificata nella valorizzazione dei beni culturali

Data chiusura
25 Jun 2012
Agevolazione
Locale
Soggetto gestore
Provincia di Macerata

Descrizione

Borse lavoro per la durata di un anno, finalizzate al sostegno all'occupazione giovanile qualificata nel settore della valorizzazione dei beni culturali.

Ambiti di intervento culturale

 

L’attivazione delle borse lavoro è prevista nei seguenti ambiti di intervento culturale:

Musei

Finalità: sviluppo e potenziamento di musei sia tramite organizzazione di itinerari culturali e turistici che tramite attività didattiche con l’applicazione di nuove tecnologie allo scopo di permettere lo sviluppo e la conoscenza dei musei stessi, nell’ambito dei sottosistemi museali individuati dall’Associazione Museale della provincia di Macerata.

Soggetto attuatore: Associazione Sistema Museale della provincia di Macerata.

Soggetti ospitanti:

1. Museo civico archeologico di Matelica (N. 1 Borsa lavoro per il potenziamento delle aperture e delle attività culturali del sottosistema museale Alta Valle del Potenza sottosistema VI);

2. Pinacoteca D. Stefanucci di Cingoli (N. 1 Borsa lavoro per il potenziamento delle aperture e delle attività culturali del sottosistema museale dell’Area Apiro­Cingoli­ Poggio S. Vicino dell’Area Apiro­Cingoli­Poggio S. Vicino ­ sottosistema III);

3. Museo Archeologico G. Moretti di San Severino Marche (N. 1 Borsa lavoro per il potenziamento delle aperture e delle attività culturali del sottosistema museale dell’Area delle medie Valli del Potenza e del Chienti e dell’Area Montana ­ sottosistemi II e VII);

4. Museo Civico Villa Colloredo Mels di Recanati (N. 1 Borsa lavoro per il potenziamento delle aperture e delle attività culturali del sottosistema museale dell’Area costiera e della bassa Val Potenza ­ sottosistema I);

5. Sistema dei Musei della Città di Tolentino (N. 1 Borsa lavoro per il potenziamento delle aperture e delle attività culturali del sottosistema museale dell’Area delle medie Valli del Potenza e del Chienti e dell’Area del maceratese ­ sottosistemi II e IV);

Biblioteche

Finalità: implementazione dei servizi bibliotecari attraverso l’accrescimento dell’offerta informativa anche mediante contenuti digitali, perseguendone una migliore fruibilità pubblica (apertura continuata, associata ad una migliore qualità del sevizio attraverso la diffusione di patrimoni documentali, tematiche storiche e proposte di laboratori didattici destinati a diversi ordini scolastici).

Soggetto attuatore: Associazione Sistema Museale della provincia di Macerata.

Soggetti ospitanti:

1. Biblioteca Valentiniana di Camerino (N.1 Borsa lavoro per lo sviluppo del sistema bibliotecario territoriale locale, realizzazione di progetti per la promozione della lettura, attività di front­office e contatto con l’utenza);

2. Biblioteca S. Zavatti di Civitanova Marche (N. 1 Borsa lavoro per lo sviluppo del sistema bibliotecario territoriale locale realizzazione di progetti per la promozione della lettura, attività di front­office e contatto con l’utenza );

3. Biblioteca Mozzi Borgetti di Macerata (N. 1 Borsa lavoro per lo sviluppo del sistema bibliotecario territoriale locale realizzazione di progetti per la promozione della lettura, attività di front­office e contatto con l’utenza );

4. Biblioteca Filelfica di Tolentino (N. 1 Borsa lavoro per lo sviluppo del sistema bibliotecario territoriale locale realizzazione di progetti per la promozione della lettura, attività di front­office e contatto con l’utenza);

5. Accademia Georgica di Treia (N. 1 Borsa lavoro per lo sviluppo del sistema bibliotecario territoriale locale e per la promozione dell’archivio locale);

Teatri

Finalità: valorizzazione integrata dell’archivio dell’Associazione Sferisterio di Macerata mediante la ricognizione di documenti storici ed interventi di attivazione culturale, sociale e turistica.

Soggetto attuatore: Associazione Sferisterio di Macerata.

Soggetto ospitante:

1. Associazione Sferisterio di Macerata (N. 1 Borsa lavoro per la valorizzazione della storia dell’Arena Sferisterio di Macerata attraverso la ricognizione documentale dell’archivio storico);

Aree archeologiche

Finalità: sviluppo e potenziamento delle aree archeologiche sia tramite l’organizzazione di itinerari culturali e turistici che tramite attività didattiche con l’applicazione di nuove tecnologie allo scopo di permettere lo sviluppo e la conoscenza delle aree stesse.

Soggetto attuatore: Associazione Sistema Museale della provincia di Macerata.

Soggetti ospitanti:

1. Area archeologica di Potentia presso il Comune di Porto Recanati (N. 1 Borsa lavoro per il potenziamento delle aperture e della valorizzazione del sistema archeologico e dei Parchi archeologici della provincia di Macerata);

2. Parco archeologico di Urbs Salvia presso il Comune di Urbisaglia (N. 1 Borsa lavoro per il potenziamento delle aperture e organizzazione dei modelli di gestione del sistema archeologico e dei Parchi archeologici della provincia di Macerata);

Distretto culturale avanzato

Finalità: potenziamento delle conoscenze e delle prospettive dello sviluppo territoriale anche in chiave economica nell’ottica del Distretto culturale avanzato.

Soggetto attuatore: Associazione Sistema Museale della provincia di Macerata.

Soggetto ospitante: Associazione Sistema Museale della provincia di Macerata (N.1 Borsa lavoro. Partecipazione alla elaborazione del Progetto di valorizzazione territoriale integrata nell’ambito del Distretto culturale evoluto della provincia di Macerata).

Beneficiari del bando

Cittadini italiani ovvero appartenenti ad altro stato membro dell’Unione Europea che abbiano esperienza o formazione specifica negli ambiti di attività sopra indicati e nelle materie oggetto del colloquio, in possesso dei seguenti requisiti:

  • Siano residenti o domiciliati da almeno 6 mesi nel territorio della Provincia di Macerata;
  • Alla data di presentazione della domanda risultino disoccupati e lo stato di disoccupazione, che deve perdurare per l’intera durata della borsa lavoro, dovrà poter essere certificato dal CIOF a richiesta di questa Provincia;
  • Non siano percettori di ammortizzatori sociali, anche in deroga;
  • Siano possessori di un reddito ISEE (Indicatore Situazione Economica Equivalente) inferiore alla soglia di € 25.000 annui (risultante dalla dichiarazione ISEE riferita all’anno d’imposta 2010);
  • Siano possessori di diploma di laurea in Lettere e Filosofia o Conservazione dei beni culturali;
  • Non abbiano un’età superiore ai 35 anni al momento della presentazione della domanda;
  • Non beneficino di altre borse lavoro, a qualunque titolo ottenute, relative allo stesso periodo di attività di cui alla convenzione da stipulare con il soggetto attuatore di riferimento;
  • Non godano di altre forme di aiuti e/o contributi ordinari e/o straordinari di natura pubblica e/o privata previsti per la medesima finalità;
  • Non abbiano riportato condanne penali e non abbiano procedimenti penali in corso connessi a reati che prevedono pene detentive massime che impediscono, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge in materia, la costituzione di rapporto di impiego con la pubblica amministrazione;
  • Non siano esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • Siano in possesso di idoneità fisica.

Requisiti per i soli cittadini degli stati membri dell’Unione Europea, non italiani:

  • Godere dei diritti civili e politici nello Stato di appartenenza o provenienza;
  • Essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
  • Avere adeguata conoscenza della lingua italiana che sarà verificata in sede di colloquio.

L’importo di ogni borsa lavoro (36 ore settimanali) al lordo degli oneri fiscali è pari a € 740 per 12 mensilità per complessivi € 8.880. Il pagamento del borsista verrà effettuato con cadenza bimestrale posticipata.

Al titolare della borsa lavoro verrà inoltre garantita apposita polizza assicurativa RC nonché la copertura assicurativa per infortuni mediante apertura di apposita posizione INAIL o stipula di idonea polizza assicurativa a copertura dell’intero periodo per il quale viene assegnata la borsa lavoro.

La domanda di partecipazione alla selezione, redatta in carta semplice, deve essere trasmessa entro il 25 giugno 2012 in plico chiuso al Settore Risorse Umane della Provincia di Macerata, Corso della Repubblica, n. 28 – 62100 Macerata tramite:

  • posta raccomandata A/R;
  • PEC all’indirizzo provincia.macerata@legalmail.it;
  • a mano direttamente all’Ufficio Archivio e Protocollo in Corso della Repubblica, 28 Macerata, durante l’orario d’ufficio e, precisamente, dalle ore 9,00 alle ore 13,00 dei giorni lavorativi, dal lunedì al venerdì e nelle giornate di martedì e giovedì anche dalle ore 15.30 alle 17.00.

All’esterno della busta deve essere riportata la dicitura “Avviso pubblico per l’assegnazione di BORSE LAVORO nel settore dei BB.CC. ­ L.R. 4/10. Ambito di intervento culturale…… (specificare uno dei cinque ambiti previsti)”.

Ogni candidato, a pena di esclusione, può presentare domanda per un solo ambito di intervento culturale ed ha facoltà di indicare il soggetto ospitante/sede per il quale intende concorrere. L’indicazione del soggetto ospitante/sede non sarà comunque vincolante ai fini della predisposizione della graduatoria e/o dell’assegnazione della borsa lavoro.

Per ulteriori informazioni consultare i Links.

Pubblicato
12 Jun 2012

Beneficiari e Finalitá

Organizzazione
Privato
Settori
Cultura
Finalita'
Ammodernamento, Formazione, , Sviluppo
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Marche, Macerata

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo
Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.